Giornata mondiale dei diritti dei bambini

AOPI, la salute di bambini e ragazzi sia al centro delle politiche sanitarie

La campagna dell’Associazione degli ospedali pediatrici italiani in occasione della Giornata mondiale per i diritti del bambini

Firenze – Mettere al centro delle politiche sanitarie la salute dei bambini e dei ragazzi, soprattutto alla luce delle fragilità sociali e delle disuguaglianze acuite negli anni della pandemia. È questo il messaggio forte alla base della campagna lanciata dall’Associazione degli ospedali pediatrici (AOPI) in occasione del 20 novembre, Giornata mondiale dei diritti del bambino. A fare da manifesto, anche quest’anno, uno scatto del fotografo Christian Sinibaldi che ritrae una piccola ricoverata. (www.christiansinibaldi.com).

La Giornata mondiale dell’infanzia è una data commemorativa per celebrare ogni anno i diritti dei bambini e degli adolescenti, che varia da paese a paese. Istituita per la prima volta nel 1954 come Giornata universale dell’infanzia, viene festeggiata il 20 novembre per commemorare la Dichiarazione dei diritti del fanciullo approvata durante l’Assemblea generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1959. È inoltre la data in cui, nel 1989, le Nazioni Unite adottarono la Convenzione sui diritti dell’infanzia.

In passato, AOPI ha posto in essere alcune campagne per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità di a tutelare bambini e ragazzi. Tra le iniziative adottate, il lancio della Carta dei diritti dei bambini in ospedale; la campagna per la tutela della salute mentale (Next generation, you?) e la campagna per promuovere l’attivazione degli hospice pediatrici in ogni regione italiana. Durante la pandemia, AOPI ha inoltre offerto il suo contributo fornendo un bollettino settimanale sull’andamento dei ricoveri dei piccoli pazienti colpiti da Covid.

Anche quest’anno, attraverso una campagna comunicativa, tutti gli ospedali e i più grandi dipartimenti pediatrici che aderiscono ad AOPI si pongono come obiettivo quello di ricordare a tutta la comunità l’importanza di tutelare i diritti dei più piccoli e dei giovanissimi.

“Dal benessere dei bambini e degli adolescenti dipende il benessere della intera comunità. Per questo è necessario porre la loro salute al centro degli investimenti e degli sforzi di tutto il paese” dichiara Alberto Zanobini, presidente di AOPI.

 

Per informazioni: www.aopi.it

Condividi questo articolo

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Post ed articoli correlati

“LE RELAZIONI CHE CURANO: ESPERIENZE E PROSPETTIVE FUTURE” - IL CONVEGNO PROMOSSO DALL'AORN SANTOBONO-PAUSILIPON

“LE RELAZIONI CHE CURANO: ESPERIENZE E PROSPETTIVE FUTURE” - IL CONVEGNO PROMOSSO DALL'AORN SANTOBONO-PAUSILIPON

Si terrà venerdì 3 febbraio, alle ore 9:00, presso la sala convegni della sede amministrativa di via Teresa Ravaschieri 8…
IL NUOVO LOGO DEL SANTOBONO LO DISEGNERANNO I BAMBINI. AL VIA IL CONCORSO PER LE SCUOLE

IL NUOVO LOGO DEL SANTOBONO LO DISEGNERANNO I BAMBINI. AL VIA IL CONCORSO PER LE SCUOLE

Il nostro ospedale si rifà il logo e chiede l’aiuto di tutti gli studenti della Campania! Se hai dai 6…
Master professionalizzante in Radiologia Pediatrica rivolto a Radiologi operanti in strutture non dedicate

Master professionalizzante in Radiologia Pediatrica rivolto a Radiologi operanti in strutture non dedicate

Per info dettagliate sul corso, modalità di partecipazione e pagamento iscrizione scarica qui il programma.