03 March 2021

Ritratto di admin
Posted by admin on November 04, 2016
  1. Al Direttore Generale sono attribuiti i poteri di indirizzo strategico, di gestione e di rappresentanza legale dell'Azienda.
  2. Il Direttore Generale provvede:
  • alla nomina del Direttore Sanitario Aziendale e del Direttore Amministrativo;
  • alla nomina del Collegio Sindacale e alla sua prima convocazione nei termini di legge;
  • alla costituzione del Collegio di Direzione e del Consiglio dei Sanitari;
  • alla nomina dei Collegi tecnici, del Comitato unico di garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni, ex art. 57 D. Lgs. 165/2001 e s.m.i. e di qualunque altro organismo previsto dalla normativa vigente e dall’atto aziendale;
  • all'adozione dell'atto aziendale e delle sue modificazioni ed integrazioni;
  • all’adozione degli atti regolamentari e di tutti quelli che si rendono necessari in attuazione di normative nazionali e regionali;
  • all’adozione degli atti di organizzazione interna dei presidi ospedalieri e dei dipartimenti, nonché alla nomina e alla revoca dei responsabili delle strutture operative dell’Azienda ed al conferimento degli incarichi professionali;
  • alla adozione del documento per la valutazione del rischio e dalla nomina del responsabile del servizio di prevenzione e protezione;  tale responsabile è individuato in figura diversa dal responsabile di area tecnica preposto alla manutenzione;
  • alla verifica della corretta ed economica gestione delle risorse, nonché dell’imparzialità e del buon andamento dell’azione amministrativa;
  • alla verifica qualitativa e quantitativa dei servizi erogati;
  • alla determinazione della dotazione organica aziendale;
  • all’adozione di tutti gli atti deliberativi relativi alla programmazione finanziaria e di bilancio, compresi quelli formulati secondo la logica budgetaria  specifica di ogni dipartimento e di quella complessiva aziendale;
  • all’adozione di tutti gli atti deliberativi riguardanti l’assunzione di personale;
  • all’adozione dei provvedimenti conseguenti alla valutazione dei dirigenti;
  • all’adozione di tutti gli altri atti indicati dalla legislazione regionale vigente;
  • all’assolvimento di ogni altro compito previsto dalle leggi.