12 August 2022

Ritratto di admin
Posted by admin on November 25, 2017

CODICE: 

RN0750

SINONIMO: 

Sclerosi tuberosa-Sindrome di Bourneville

ETA' DI ESORDIO: 

Qualsiasi età

INCIDENZA: 

1-5 / 10 000

TRASMISSIONE : 

Autosomica dominante

MEDICO CERTIFICATORE: 

BUONO S. - TUCCI C. - DE BRASI D. - SIANI P.

S.C. : 

Neurologia

CONTATTI: 

 

RIASSUNTO

La sclerosi tuberosa è una malattia ereditaria autosomica dominante con un'incidenza di 1/10.000 nati. La prevalenza nella popolazione generale Europea è stata stimata in 8,8/100.000. Sono stati identificati due loci principali: uno in 9q34 (TSC1), l'altro in 16p13 (TSC2). Entrambi i geni sono oncosoppressori. Il gene TSC2 codifica per la tuberina. Oltre la metà dei casi è sporadica (mutazioni spontanee). La penetranza raggiunge il 95% e l'espressività varia ampiamente anche all'interno di una stessa famiglia. In età adulta il 95% dei pazienti presenta lesioni molto evocative: angiofibromi facciali, tumori di Koenen, placche fibrose sulla fronte e sul cuoio capelluto, angiomiolipomi renali, noduli subependimali o tuberi corticali multipli, amartoma retinico. I sintomi possono essere molto sfumati durante l'infanzia. L'epilessia, spesso generalizzata, è comune (60% dei casi) e difficile da controllare. Il ritardo mentale è presente in oltre il 50% dei casi. L'accuratezza della diagnosi è essenziale per riconoscere e trattare le lesioni sintomatiche (lesioni neurologiche, renali, cardiache e, a volte, polmonari), che costituiscono le principali cause di morte nei pazienti. Le lesioni cutanee che causano problemi di tipo estetico o dolore (angiofibromi facciali o tumori di Koenen) possono essere rimosse con interventi chirurgici o con il trattamento laser. La consulenza genetica è difficile data la grande variabilità fenotipica.

SCHEDA ORPHANET